BACK
DEPORTATO POLITICO

VIGNALI AMOS

Nato il 17 gennaio 1909 a Bazzano (BO)
Residente a Bologna (BO)
Luoghi di detenzione: campo di Fossoli
Deportato a Mauthausen il 21 giugno 1944
Non è sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Vignali Amos, da Arturo ed Elisa Fantini, nato il 17 gennaio 1909 a Bazzano (BO). Residente a Bologna in via del Lino n. 20; coniugato con  Rosa Vanelli e padre di 2 figli. Operaio fornaciaio.

Militò nella 63a brigata Garibaldi «Bolero».

Catturato, è inviato al campo di concentramento di Fossoli.

È deportato il 21 giugno 1944 a Mauthausen, dove giunge il 24. Qui riceve la matricola 76624 ed è classificato Schutz; mestiere dichiarato: facchino.

È assegnato al sottocampo di Wiener Neustadt dal 5 luglio 1944 con la qualifica di manovale.

Deceduto a Mauthausen il 2 giugno 1945.

Riconosciuto partigiano dall'apposita Commissione regionale, con ciclo operativo dal 2 ottobre 1943 alla Liberazione.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- D'Amico, Sulla strada per il Reich

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- Mauthausen, schede dei prigionieri

Rif: DEPORTATO POLITICO-2311



Informativa sui Cookie | Cookie Policy