BACK
LAVORATORE COATTO

BALUGANI CORRADO

Nato il 9 maggio 1902 a Castelfranco Emilia (BO)
Residente a Crespellano (BO)
Arrestato il 7 marzo 1944 a Bologna (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, campo di Fossoli, Mauthausen
È sopravvissuto
nessun numero assegnato

Balugani Corrado, da Celso e Umbertina Sola, nato il 9 maggio 1902 a Castelfranco Emilia (BO). Residente a Crespellano (BO). Licenza elementare. Fabbro, meccanico.

E' schedato nel Casellario politico centrale tra il 1927 al 1943 come comunista.

Il Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia riporta le seguenti note.

Fu arrestato per la prima volta il 27 aprile 1927 e il 25 maggio 1927 condannato a 3 anni di confino a Ponza (LT). Fra il 1930 e il 1937 subì vari arresti scontando in complesso 10 mesi di carcere. Di nuovo arrestato il 31 dicembre 1937 quale membro dell'organizzazione comunista bolognese attiva nei sindacati fascisti e all'università, con sentenza del 2 settembre 1938 venne deferito al Tribunale speciale che, il 26 novembre 1938 lo condannò a 14 anni di reclusione «per avere ricoperto importanti cariche nei sindacati fascisti minacciati da infiltrazioni comuniste».
Fu organizzatore della Resistenza nel Modenese e militò a Zola Predosa (BO) nel battaglione «Zini» della 63a brigata Garibaldi «Bolero» con funzioni di commissario politico.

Arrestato dalla brigate nere il 7 marzo 1944 a Bologna, è incarcerato a San Giovanni in Monte con matricola 9767, a disposizione del «comando tedesco SS», ovvero della Sipo-SD, per ordine della quale il 6 maggio 1944 è registrato in uscita «per essere trasferito altrove». Con altri detenuti politici è trasferito quel giorno a Fossoli, dove resterà fino al suo invio al lager di Mauthausen nel giugno o luglio successivi. Nel lager austriaco rimarrà in quarantena ma non sarà internato in via definitiva, per essere invece utilizzato come lavoratore coatto altrove, in località ignota.

E' stato riconosciuto partigiano dall'apposita Commissione regionale, con ciclo operativo dal 15 settembre 1943 alla Liberazione.


FONTI PRINCIPALI:

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- D'Amico, Sulla strada per il Reich

 

Rif: LAVORATORE COATTO-3015



Informativa sui Cookie | Cookie Policy