BACK
DEPORTATO POLITICO

VITALI ADELIO

Nato il 22 maggio 1900 a Castello d'Argile (BO)
Residente a Castel maggiore (BO)
Deportato a Mauthausen
È sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Vitali Adelio, da Carlo e Alfonsina Sita, nato il 22 maggio 1900 a Castello d'Argile (BO). Residente a Castel Maggiore (BO). 3ª elementare. Bracciante.

Militò nella 63a brigata Garibaldi «Bolero».

Catturato a Corticella, Bologna.

È deportato il 21 giugno 1944 a Mauthausen, dove giunge il 24. Riceve la matricola n. 76631.

È liberato all'inizio del maggio 1945 all'arrivo dell'armata americana.

Riconosciuto partigiano dall'apposita Commissione regionale, con ciclo operativo dall'1 ottobre 1943 alla Liberazione.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

Rif: DEPORTATO POLITICO-2313



Informativa sui Cookie | Cookie Policy