BACK
DEPORTATO POLITICO

PACCHI FRANCESCO

Nato il 28 luglio 1902 a Lizzano in Belvedere (BO)
Residente a Klingen (Francia)
Arrestato nel maggio 1944 a Francia
Luoghi di detenzione: carcere di Metz
Deportato a Natzweiler, Dachau, Mauthausen il 20 maggio 1944
Non è sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Pacchi Francesco, nato il 28 luglio 1902 a Lizzano in Belvedere (BO). Coniugato con Ernesta, 2 figli.

Arrestato presumibilmente mentre si trovava come emigrato in Francia, dove risiedeva a Klingen, nei dintorni di Metz, nel dipartimento della Mosella.

Giunge il 20 maggio 1944 al lager alsaziano di Natzweiler-Struthof con il trasporto partito da Metz forse lo stesso giorno (*) con 324 detenuti, di cui 101 italiani, rastrellati nelle settimane precedenti dalla Gestapo nella regione lorenese. All'arrivo riceve la matricola n. 15181, ed è classificato Politisch (triangolo rosso); mestiere dichiarato: conducente.

Il 4 settembre 1944 è trasferito ad Allach, presso Monaco di Baviera, in un campo dipendente da Dachau che forniva manodopera ad aziende come BMW, Krauss-Maffei, MAN; qui è immatricolato con il n. 98806.

È però trasferito già dal 14 settembre 1944 a Mauthausen; nuova matricola n. 99462. Qui, dopo un breve periodo di quarantena, il 23 settembre è assegnato a «Solvay», sottocampo di Mauthausen a Ebensee. A Dachau e Mauthausen è classificato come Schutzhaeftlinge (equivalente a detenuto politico, con triangolo rosso).

Deceduto il 18 marzo 1945 a Ebensee.

NOTE:

(*) secondo quanto riferisce la cronologia elaborata dalla Fondation pour la Memoire de la Deportation il trasporto sarebbe partito da Metz il 21 maggio, ma i documenti di immatricolazione a Natzweiler riportano come data di ingresso il 20 maggio.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Natzweiler, schede dei prigionieri

- Mauthausen, schede dei prigionieri

ALTRE FONTI:

- Fondation pour la Memoire de la Deportation; Transport parti de Metz le 21 mai 1944 - II.24 (http://www.fmd.asso.fr)

Rif: DEPORTATO POLITICO-2164



Informativa sui Cookie | Cookie Policy