BACK
DEPORTATO POLITICO

TAGLIOLI MARIO

Nato il 9 gennaio 1907 a Livorno (LI)
Residente a Livorno (LI)
Arrestato il 7 luglio 1944 a Piteglio (PT)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, campo di Bolzano
Deportato a Dachau il 5 ottobre 1944
È sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Taglioli Mario, nato il 9 gennaio 1907 a Livorno (LI); lì residente.

È arrestato a Piteglio (PT) in circostanze sconosciute e in seguito trasferito a Bologna, dove è detenuto nel carcere di San Giovanni in Monte, dal 7 luglio 1944, a disposizione del «comando tedesco SS» (l'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD), con la matricola 11228.

Trasferito il 1 settembre 1944 al campo di Bolzano-Gries, è deportato il 5 ottobre 1944 a Dachau, dove giunge il giorno 9. Qui riceve la matricola 113576 ed è classificato come Schutzhaeftling (ovvero detenuto per ragioni di sicurezza), con triangolo rosso.

Destinato al sottocampo di Bad Saulgau, dove i detenuti erano impiegati dalla Zeppelin-Werke nella produzione di pannelli laterali e serbatoi di carburante per i razzi V2, vi è liberato dall'armata americana


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

Rif: DEPORTATO POLITICO-2280



Informativa sui Cookie | Cookie Policy