BACK
FUCILATO A RASTIGNANO?

ROSSI IVANO

Nato l'8 luglio 1906 a Bentivoglio (BO)
Residente a Forlì (FO)
Arrestato il 15 marzo 1945 a Malalbergo (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna
Fucilato il 4 aprile 1945 a Rastignano?
nessun numero assegnato

Rossi Ivano, «Gigi», da Luigi e Venusta Lipparini, nato l'8 luglio 1906 a Bentivoglio (BO); residente a Forlì. Falegname.

Militò dapprima nel battaglione «Pinardi» della 1a brigata Garibaldi «Irma Bandiera» con funzione di commissario politico, operando a Bologna. Successivamente militò nel battaglione «Gotti» della 4a brigata Garibaldi «Venturoli» con funzione di ispettore di battaglione ed operò a Baricella (BO).

Secondo alcune fonti (vedi Dizionario degli antifascisti) fu arrestato dalla polizia fascista negli ultimi giorni del febbraio 1945 e in seguito detenuto nel carcere di S. Giovanni in Monte fino al 5 aprile 1945, data dalla quale non si sono più avute sue notizie, ipotizzando una sua scomparsa nelle "fosse di San Ruffillo".

Sui registri-matricola del carcere bolognese non è rintracciabile nessun detenuto con il nome di Rossi Ivano. Esiste però l'immatricolazione 13490 a nome di Righi Gigino, nato a Forlì l'8 agosto 1906 e lì domiciliato, che con ogni probabilità é la falsa identità con cui Ivano Rossi fu arrestato e detenuto dal 15 marzo 1945 a disposizione del «comando tedesco SS», dopo un arresto avvenuto a Malabergo. L'ipotesi è resa credibile, oltre che dalla somiglianza delle date di nascita, anche dal fatto che Ivano rossi effettivamente lavorò ed ebbe residenza a Forlì, e che una identità registrata su quella città era in quel momento impossibile da verificare da parte dei nazifascisti, essendo già liberata e in mano agli Alleati.

Il Righi Gigino/Rossi Ivano è prelevato il 4 aprile 1945 con le stesse modalità degli altri detenuti che quel giorno scomparvero dopo essere stati consegnati ad "agente comando tedesco SS".

Anche per Ivano Rossi dunque si può ipotizzare l'avvenuta esecuzione in un luogo diverso da San Ruffillo, forse in località Il Pero, a Rastignano di Pianoro, dove nel 1974 fu rinvenuta una fossa comune che molti elementi lasciano supporre abbia accolto almeno parte dei detenuti scomparsi dopo i prelevamenti dal carcere del 4, 9 e 17 aprile 1945.

In data 7 aprile 1949 il ministero della Difesa ha dichiarato Ivano Rossi disperso in guerra.

E' stato riconosciuto partigiano dall'apposita Commissione regionale, con ciclo operativo dal 9 settembre 1943 al 5 aprile 1945.

È ricordato nel Sacrario in piazza Nettuno a Bologna.


FONTI PRINCIPALI:

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

ALTRE FONTI:

- Andrea Ferrari, Paolo Nannetti, L’eccidio di San Ruffillo. Repressione nazifascista a Bologna nell’inverno 1944-45, Bologna 1988.

Rif: FUCILATO A RASTIGNANO?-4054



Informativa sui Cookie | Cookie Policy