BACK
LAVORATORE COATTO

RONCASSAGLIA GIACOMO

Nato il 18 maggio 1892 a Castel del Rio (BO)
Residente a Imola (BO)
Catturato il 30 settembre 1944 a Castel del Rio (BO)
Luoghi di detenzione: campo GBA di Fossoli
Luoghi di lavoro nel Reich: Linz
È sopravvissuto
nessun numero assegnato

Roncassaglia Giacomo, di Domenico, nato il 18 maggio 1892 a Castel del Rio (BO); residente a Imola (BO) in frazione Ponticelli. Coniugato. Colono.

E' catturato il 30 settembre 1944 nella propria abitazione da soldati tedeschi che su indicazione di militi delle brigate nere stavano cercando il figlio, per arrestarlo in quanto sospetto partigiano. Non avendolo trovato prendono il padre, Giacomo, come ostaggio e lo inviano al campo di transito di Fossoli di Carpi, da dove alcuni giorni dopo è trasferito a Peschiera del Garda e messo in partenza per il Reich su un convoglio ferroviario.

Giunge a Linz, dove è impiegato come lavoratore coatto fino all'arrivo dell'Armata americana, nel maggio 1945, restandovi in seguito in attesa del rimpatrio che avverrà il 25 giugno 1945 e gli consentirà di raggiungere la propria famiglia due giorni dopo.


FONTI PRINCIPALI:

- Orazi, La deportazione nel Terzo Reich dall'archivio dell'Aned imolese

- CIDRA, archivio ANED Imola

 

Rif: LAVORATORE COATTO-3165



Informativa sui Cookie | Cookie Policy