BACK
FUCILATO A VERONA

RAVAGLIOLI DINO

Nato il 7 gennaio 1925 a Terra del Sole (FO)
Residente a Terra del Sole (FO)
Arrestato il 20 gennaio 1944 a Tredozio (FO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, carcere di Castelfranco Emilia, Verona
Fucilato il 5 aprile 1944 a Verona
nessun numero assegnato

Ravaglioli Dino, di Vincenzo, nato il 7 gennaio 1925 a Terra del Sole di Castrocaro Terme (FO); lì residente. Manovale. Celibe.

Rifiutò la leva nella repubblica sociale e nel novembre 1943 entrò nella formazione armata del faentino costituitasi nell'alta Val Samoggia. Quando la formazione si divise rimase con Silvio Corbari e partecipò all'attività del gruppo nella zona di Modigliana, Marrani, Rocca San Casciano. Dal 4 gennaio partecipò all'azione dell'occupazione di Tredozio conclusasi tragicamente il 20 gennaio 1944. Quella mattina, mentre un gruppo di partigiani era impegnato in servizio di vigilanza a Tredozio, fascisti e tedeschi accerchiarono, di sorpresa, Ca' Morelli marciando organizzati in tre colonne. Catturato assieme ad altri diciannove partigiani presenti nella casa, fu portato dapprima presso il comando tedesco di Castrocaro, poi venne trasferito a Bologna insieme ad altri compagni.

E' incarcerato a San Giovanni in Monte dal 21 gennaio 1944 con matricola 9220 a disposizione del «comando tedesco SS». A seguito del bombardamento su Bologna che colpirà anche un'ala del carcere, è trasferito il 29 gennaio al penitenziario di Castelfranco Emilia insieme agli altri detenuti che si trovavano sotto autorità tedesca.

Vi resterà fino al 16 marzo quando anch'egli sarà «consegnato a SS» e inviato a Verona per essere giudicato da un tribunale tedesco, che lo condannerà a morte insieme ad altri 19. La sentenza sarà eseguita al forte di San Leonardo il 5 aprile 1944, poco dopo le ore 15.

Della esecuzione sarà data comunicazione solo il 12 maggio 1944 attraverso il quotidiano “L’Avvenire d’Italia”,  dove un annuncio della Sipo-SD informerà della avvenuta fucilazione di partigiani con i seguenti nomi (alcuni riportati in modo impreciso): «Nello Bandini, Giuseppe Caligatti, Aldo Celli, Stanislao Chercl, Enzo Corti, Felice Potunech, Dino Ravaglioli, Aldo Ragazzini».

Riconosciuto partigiano del battaglione Corbari con ciclo operativo dal 26 novembre 1943 al 20 gennaio 1944.


FONTI PRINCIPALI:

- Elenco nominativo dei partigiani dell’Emilia-Romagna

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Rubriche del carcere di Castelfranco Emilia

ALTRE FONTI:

- Sua scheda biografica nel sito dell'Istituto Provinciale per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea della Provincia di Forlì-Cesena - Elenco dei caduti delle formazioni partigiane 8° Brigata Garibaldi - 29° Brigata G.A.P. "Gastone Sozzi" - Brigata S.A.P. - Battaglione Corbari (http://www.istorecofc.it)

 

Rif: FUCILATO A VERONA-4020



Informativa sui Cookie | Cookie Policy