BACK
DEPORTATO POLITICO

POLI FEDERICO

Nato il 23 marzo 1914 a Porretta Terme (BO)
Deportato a Dachau, Buchenwald
Non è sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Poli Federico, nato il 23 marzo 1914 a Porretta Terme (BO).

È arrestato a San Giuseppe di Cairo Montenotte (SV).

È deportato a Dachau, dove giunge il 9 ottobre 1944; è classificato come Schutzhaeftlinge (detenuto per motivi di sicurezza, con triangolo rosso) e riceve la matricola 113454; mestiere dichiarato: ferroviere.

È trasferito il 20 gennaio 1945 a Ohrdruf, sottocampo di Buchewald presso Weimar, dove i detenuti dal novembre precedente erano utilizzati nello scavo di un vasto bunker destinato ad ospitare un nuovo quartier generale segreto per Hitler e il suo entourage.

Il 4 aprile 1945 Ohrdruf sarà il primo campo di concentramento ad essere liberato dall'esercito americano con ancora presenti detenuti sopravvissuti.

Federico Poli vi era deceduto già il 15 febbraio 1945, alle ore 5,30, per insufficienza cardiaca a seguito di un ricovero in infermeria con diagnosi di enterite.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Buchenwald, schede dei prigionieri

Rif: DEPORTATO POLITICO-2236



Informativa sui Cookie | Cookie Policy