BACK
INTERNATO A BOLZANO

PASSERINI REMO

Nato il 6 maggio 1927 a San Pietro in Casale (BO)
Residente a Malalbergo (BO)
Arrestato il 30 dicembre 1944 a Malalbergo (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, Verona
Internato a Bolzano
È sopravvissuto
nessun numero assegnato

Passerini Remo, da Giovanni e Cesira Belletti, nato il 6 maggio 1927 a San Pietro in Casale (BO); residente a Malalbergo (BO).

Militante del battaglione «Gotti» della 4a Brigata Garibaldi «Venturoli», operò nella zona di Malalbergo.

È catturato il 30 dicembre 1944 a Malalbergo, nel corso di un ampio rastrellamento, condotto da soldati tedeschi e gruppi di militi della Brigata nera, nell’area tra Altedo e Pegola. Gli arrestati furono portati dapprima ad Altedo, dentro la sala del cinema, poi a Bologna al comando SS di via Santa Chiara e nella caserma sede della Brigata Nera in via dei Bersaglieri. Il 6 gennaio 1945 è incarcerato a San Giovanni in Monte, con matricola 12866, a disposizione dell'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD.

È prelevato il 28 febbraio 1945 insieme ad un centinaio di detenuti per essere trasferito prima alle carceri tedesche di Verona (dove alcuni nel corso di un bombardamento riusciranno a fuggire), poi al campo di concentramento di Bolzano-Gries.

Qui riceve la matricola 10524 ed è assegnato al Blocco H.

Liberato nei primi giorni del maggio 1945.

L'apposita Commissione regionale lo ha riconosciuto partigiano, con ciclo operativo dal 10 marzo 1944 alla Liberazione.

Sua testimonianza in: Goffredo Felicani, Il battaglione partigiano “Dino Gotti”, Bologna 2002, pp. 97-100


FONTI PRINCIPALI:

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Venegoni, Uomini, donne e bambini nel Lager di Bolzano

Rif: INTERNATO A BOLZANO-2408



Informativa sui Cookie | Cookie Policy