BACK
INTERNATO A FOSSOLI

MAZZOLI ARMANDO

Nato il 14 dicembre 1895 a Bologna (BO)
Residente a Bologna (BO)
Arrestato il 24 febbraio 1944 a Bologna (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna
Internato a Fossoli (fucilato a Cibeno)
Non è sopravvissuto
nessun numero assegnato

Mazzoli Armando, da Carlo e Carolina Maiani; nato il 14 dicembre 1895 a Bologna; lì residente. Licenza elementare. Coniugato. Radiofonista, operaio meccanico alle officine O.A.R.E. di Bologna.

Militò nella 63a brigata Garibaldi «Bolero».

E' arrestato il 24 febbraio 1944 insieme ad Antonio Celin e Adelchi Baroncini, suoi compagni di lavoro e di lotta, che moriranno a seguito della deportazione a Mauthausen. Qualche giorno dopo, il 4 marzo 1944, avverrà la cattura anche di un altro collega alla O.A.R.E., Primo Biagini, che condividerà la sua sorte fino a Cibeno.

E' subito incarcerato a San Giovanni in Monte, con matricola 9579, a disposizione del «comando tedesco SS», ovvero dell'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD. Vi resterà fino al 6 maggio, quando è aggregato ad un gruppo di detenuti politici in trasferimento per ordine della Gestapo al campo di concentramento e transito di Fossoli, dove riceve la matricola n. 1024.

Il 12 luglio, è fucilato assieme ad altri 66 internati nell'eccidio del poligono di Cibeno.


FONTI PRINCIPALI:

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

ALTRE FONTI:

- Anna Maria Ori, Carla Bianchi Iacono, Metella Montanari, Uomini, nomi, memoria. Fossoli 12 luglio 1944, Carpi 2004, ad nomen

Rif: INTERNATO A FOSSOLI-2478



Informativa sui Cookie | Cookie Policy