BACK
DEPORTATO POLITICO

MARINO ANTONIO

Nato il 14 aprile 1923 a Trentinara (SA)
Residente a Trentinara (SA)
Arrestato il 6 settembre 1944 a Bologna (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, campo di Bolzano
Deportato a Mauthausen il 20 novembre 1944
Non è sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Marino Antonio, di Domenico, nato il 14 aprile 1923 a Trentinara (SA); lì domiciliato, in via Porta Sottana 78. Agricoltore. Celibe.

Incarcerato a Bologna, in San Giovanni in Monte, dal 6 settembre 1944 con matricola 11806, per ordine del «comando SS», ovvero l'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD. Durante la sua permanenza in carcere viene prima messo a disposizione della Questura poi, dal 30 settembre 1944, di nuovo della Gestapo.

Il 31 ottobre 1944, nell'ambito di una operazione di quasi svuotamento del carcere, è trasferito al campo di concentramento di Bolzano-Gries.

All'arrivo nel lager austriaco, il 20 novembre, riceve la matricola 110318 ed è classificato come Schutzhaeftlinge; mestiere dichiarato: lavoratore agricolo.

Resta in quarantena fino al 4 dicembre 1944. Il 5 dicembre è assegnato al sottocampo di Melk (in codice «Quarz») con la qualifica di manovale.

Risulta deceduto a Mauthausen il 16 aprile 1945.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Mauthausen, schede dei prigionieri

 

 

 

Rif: DEPORTATO POLITICO-2176



Informativa sui Cookie | Cookie Policy