BACK
DEPORTATO POLITICO

MANZINI LEVIN

Nato il 28 marzo 1920 a Grizzana (BO)
Residente a Ladoix-Serrigny (Francia)
Luoghi di detenzione: campo di Compiègne
Deportato a Neuengamme il 15 luglio 1944
nessun numero assegnato

Manzini Levin, nato il 28 marzo 1920 a Grizzana (BO). Residente in Francia a Ladoix-Serrigny, dipartimento della Côte-d'Or, in Borgogna.

Arrestato in luogo e data imprecisati, è deportato con il trasporto partito dal campo di transito di Compiègne il 15 luglio 1944. Giunge a Neuengamme, dove riceve la matricola 37414. È trasferito al sottocampo di Bremen-Osterort, dove i detenuti erano utilizzati per la costruzione di un bunker sulla costa per ospitare i sottomarini, e in seguito a Sandbostel, importante campo di prigionia militare, che dal 13 aprile 1945 diverrà anche una sorta di campo-ricovero per i detenuti più deboli di Neuengamme e suoi sottocampi.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

ALTRE FONTI:

- Fondation pour la Memoire de la Deportation; Transport parti de Compiègne le 15 juillet 1944,  I.247. (http://www.fmd.asso.fr)

Rif: DEPORTATO POLITICO-2502



Informativa sui Cookie | Cookie Policy