BACK
DEPORTATO POLITICO

LIVERANI GIUSEPPE

Nato il 14 maggio 1911 a Imola (BO)
Residente a Imola (BO)
Arrestato il 26 maggio 1943 a Imola (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Imola, carcere di Bologna, carcere di Parma, campo di Fossoli
Deportato a Mauthausen il 21 giugno 1944
Non è sopravvissuto alla deportazione
nessun numero assegnato

Liverani Giuseppe, nato il 14 maggio 1911 a Imola (BO). Sposato con Angiolina Poloni, padre di un figlio. Residente a Imola, in via Selice.

Dopo l'arresto a Imola avvenuto il 26 maggio 1943 è trasferito al carcere bolognese di San Giovanni in Monte dal 20 luglio 1943, per essere poi trasferito alle carceri di San Francesco a Parma «per sfollamento».

A seguito con ogni probabilità del bombardamento che il 13 maggio 1944 colpì quella struttura, è trasferito al campo di concentramento e transito di Fossoli, dove resta fino al 21 giugno 1944 quando è aggregato al trasporto che deporterà a Mauthausen 475 internati.

Giunge nel lager austriaco il 24 giugno; riceve la matricola 76401 ed è classificato come BV, Berufverbrecher, ovvero detenuto per reati comuni, categoria assegnata a molti di coloro che provenivano dal carcere di Parma. Dichiara il mestiere di meccanico.

È poi assegnato al sottocampo di Wiener Neustadt, dove resterà come Facharbeiter (operaio specializzato) dal 30 luglio al 27 dicembre 1944, impiegato nella produzione per la ditta Rax-Werke (apparati per la marina tedesca).

È quindi trasferito a Wien - Florisdorf (costruzione di componenti per aerei e razzi; accumulatori per sottomarini) fino al 1 febbraio 1945.

È registrato in ingresso al Revier il 2 febbraio 1945.

Risulta deceduto a Mauthausen il 12 aprile 1945.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- D'Amico, Sulla strada per il Reich

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Mauthausen, schede dei prigionieri

Rif: DEPORTATO POLITICO-2161



Informativa sui Cookie | Cookie Policy