BACK
FUCILATO IN PIAZZA

GRILLI FERDINANDO

Nato il 28 giugno 1882 a Monterenzio (BO)
Residente a Monterenzio (BO)
Arrestato il 27 marzo 1944 a Monterenzio (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna
Fucilato l'1 aprile 1944 alla Certosa di Bologna
nessun numero assegnato

Grilli Ferdinando, da Basilio e Rosa Scala, nato il 28 giugno 1882 a Monterenzio (BO); lì residente. Colono.

Militò nella 62a brigata Garibaldi «Camicie rosse».

Il 27 marzo 1944 due fascisti si recarono presso la sua abitazione per catturare suo figlio, che era renitente alla chiamata alle armi della RSI. Non avendolo trovato, prelevarono lui.

Trasferito a Bologna, è incarcerato a San Giovanni in Monte dal 30 marzo 1943, con matricola 10163, a disposizione dei carabinieri.

Nella notte tra il 31 marzo e l'1 aprile 1944 per ordine del Questore è prelevato dal carcere insieme a Edera De Giovanni, Egon Brass, Enrico Foscardi, Attilio Diolaiti ed Ettore Zaniboni. Al gruppo venne detto che dovevano essere trasferiti al carcere di Castelfranco Emilia, ma il tragitto sarà assai più breve e arrivati al cimitero della Certosa di Bologna, saranno fatti scendere e dopo essere stati addossati ad uno dei muri di recinzione fucilati da un plotone della CAS (la Compagnia Autonoma Speciale di Renato Tartarotti) comandato dal milite Renato Roncarelli.

Notizia dell'esecuzione fu data il 2 aprile dal quotidiano "Il Resto del Carlino" in un articolo dal titolo “Ferma ed energica azione contro le bande terroristiche”.

Riconosciuto partigiano dall'apposita Commissione regionale, con ciclo operativo dal 15 settembre 1943 all'1 aprile 1944.


FONTI PRINCIPALI:

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

 

Rif: FUCILATO IN PIAZZA-4336



Informativa sui Cookie | Cookie Policy