BACK
INTERNATA A BOLZANO

FORNI BERTA

Nata il 19 febbraio 1910 a San Giovanni in Persiceto (BO)
Residente a San Giovanni in Persiceto (BO)
Arrestata il 5 dicembre 1944 a Anzola dell'Emilia (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna
Internata a Bolzano
È sopravvissuta

Familiari coinvolti: FORNI GUERRINO FORNI GUIDO
nessun numero assegnato

Forni Berta, da Alessandro e Maria Maccaferri, nata il 19 febbraio 1916 a San Giovanni in Persiceto (BO); lì residente, nella frazione di Amola. Licenza elementare. Operaia.

Militò nel battaglione «Marzocchi» della 63a brigata Garibaldi «Bolero» e operò a San Giovanni in Persiceto.

E' arrestata insieme con i fratelli Guerrino e Guido ad Amola di San Giovanni in Persiceto nella  notte tra il 4 e il 5 dicembre 1944 nel corso del vasto rastrellamento che in quei giorni investe la pianura del Persicetano e di Anzola dell'Emilia.

Con altre decine di persone è condotta prima nella sagrestia della chiesa di Amola, poi nel teatro di Sant'Agata Bolognese (BO).

Trasferita a Bologna è detenuta nelle celle del comando Sipo-SD di via Santa Chiara 6/3, per essere interrogata dalla Gestapo, e infine dal 9 dicembre è incarcerata a San Giovanni in Monte, con matricola 3308, a disposizione del «comando tedesco SS».

Il 22 dicembre 1944 è aggregata al trasporto che porterà un centinaio di detenuti bolognesi al campo di concentramento di Bolzano-Gries. Qui riceve la matricola 8009 ed è assegnata al Blocco F. E' in seguito utilizzata come operaia nella Galleria del Virgolo, dove era stata trasferita la produzione di cuscinetti a sfera della ditta IMI sfollata da Ferrara. I prigionieri inizialmente vi si recavano a piedi dal campo principale, poi furono alloggiati in una caserma nelle vicinanze.

E' liberata nei primi giorni del maggio 1945.

Il fratello Guido sarà fucilato a Sabbiuno di Paderno, mentre Guerrino dal campo di Bolzano sarà deportato a Mauthausen, sopravvivendo.

L'apposita Commissione regionale la ha riconosciuta partigiana, con ciclo operativo dal 30 dicembre 1943 alla Liberazione.


FONTI PRINCIPALI:

- Dizionario biografico degli Antifascisti di Bologna e provincia

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Venegoni, Uomini, donne e bambini nel Lager di Bolzano


Rif: INTERNATO A BOLZANO-2362



Informativa sui Cookie | Cookie Policy