BACK
EBREA BOLOGNESE

COHEN AMELIA

Nata il 19 agosto 1856 a Ubino (PS)
Residente a Bologna (BO)
Arrestata il 16 ottobre 1943 a Roma (RM)
Luoghi di detenzione: collegio militare di Roma
Deportata ad Auschwitz il 18 ottobre 1943
Non è sopravvissuta
nessun numero assegnato

Cohen Amelia, da Cesare e Padovani Laura, nata il 19 agosto 1956 a Urbino (PS). Coniugata in Levi. Residente a Bologna. Membro della Comunità ebraica di Bologna.

E' arrestata a Roma, dove si era trasferita, il 16 ottobre 1943 nel grande rastrellamento degli ebrei della capitale. Detenuta nel collegio militare, è quindi aggregata al trasporto che in partenza da Roma il 18 ottobre raggiungerà Auschwitz il giorno 23, quando sarà uccisa all'arrivo.

Il suo nome è ricordato a Bologna nella Lapide della Comunità Israelitica in via Mario Finzi tra quelli dei membri deportati senza ritorno.


FONTI PRINCIPALI:

- Picciotto, Il libro della memoria

- Archivio di Stato di Bologna, Prefettura di Bologna, Ufficio A.B.E.

Rif: EBREO BOLOGNESE DEPORTATO DA FUORI PROVINCIA-1099



Informativa sui Cookie | Cookie Policy