BACK
INTERNATO A FOSSOLI

BIAGINI PRIMO

Nato il 10 ottobre 1891 a Montale Agliana (PT)
Residente a Bologna (BO)
Arrestato il 4 marzo 1944 a Bologna (BO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna
Internato a Fossoli (fucilato a Cibeno)
Non è sopravvissuto
nessun numero assegnato

Biagini Primo, da Silvio ed Ermilla Ciabatti, nato il 10 ottobre 1891 a Montale Agliana (PT); residente a Bologna. Coniugato, un figlio. Geometra. Meccanico alle officine O.A.R.E. a Bologna.

Militò nella 1a brigata Garibaldi «Irma Bandiera».

E' arrestato il 4 marzo 1944 nell'ambito della repressione del movimento di opposizione emerso nel corso degli scioperi di inizio marzo. Qualche giorno prima, il 24 febbraio, erano stati arrestati due colleghi di officina, Adelchi Baroncini e Armando Mazzoli; il primo sarà ucciso ad Hartheim a seguito della deportazione a Mauthausen; il secondo condividerà con lui la tragica sorte a Cibeno.

E' subito incarcerato a San Giovanni in Monte, con matricola 9713, a disposizione del «comando tedesco SS», ovvero dell'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD.

Vi resterà fino al 16 maggio, quando è aggregato ad un gruppo di detenuti politici in trasferimento per ordine della Gestapo al campo di concentramento e transito di Fossoli, dove riceve la matricola 1085.

Il 12 luglio, è fucilato assieme ad altri 66 internati nell'eccidio del poligono di Cibeno.

E' ricordato nel Sacrario di piazza Nettuno a Bologna.


FONTI PRINCIPALI:

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

ALTRE FONTI:

- Anna Maria Ori, Carla Bianchi Iacono, Metella Montanari, Uomini, nomi, memoria. Fossoli 12 luglio 1944, Carpi 2004, ad nomen

Rif: INTERNATO A FOSSOLI-2473



Informativa sui Cookie | Cookie Policy