BACK
DEPORTATO POLITICO

BARRAVECCHIO FRANCESCO

Nato il 15 ottobre 1920 a Vizzini (CT)
Residente a Venezia (VE)
Arrestato il 27 giugno 1944 a Salsomaggiore Terme (FO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, campo di Bolzano
Deportato a Flossenbuerg il 19 gennaio 1945
nessun numero assegnato

Barravecchio Francesco, nato il 15 ottobre 1920 a Vizzini (CT); domiciliato a Venezia. Calzolaio.

È arrestato a Salsomaggiore il 27 giugno 1944 dalla GNR e detenuto inizialmente a Gallarate. Il 15 agosto 1944 è trasferito a Bologna e incarcerato a San Giovanni in Monte a disposizione del «comando tedesco SS» (l'Aussenkommando Bologna della Sipo-SD), con matricola n. 11569. È prelevato il 31 ottobre 1944 per essere trasferito con altri detenuti al campo di Bolzano-Gries, dove rimane fino al 19 gennaio 1945, data in cui è aggregato ad un trasporto in partenza per Flossenbuerg, dove giunge il giorno 23. Qui riceve la matricola n. 43471 ed è classificato con la categoria Pol.

Dal 3 febbraio 1945 è trasferito al sottocampo di Porschdorf (Flossenbuerg), denominazione in codice «Schwalbe III», che con un contingente di circa 250 detenuti, di cui 180 italiani, in quei giorni inizia a funzionare nell'ambito del «programma Geilenberg» con cui dovevano essere spostati in installazioni sotterranee gli stabilimenti di produzione di carburanti sintetici.

Sopravvissuto, in seguito è emigrato all'estero.


FONTI PRINCIPALI:

- Mantelli-Tranfaglia, Il libro dei deportati, vol. I

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Flossenbuerg, registro di entrata dei prigionieri

- Flossenbuerg, schede dei prigionieri

ALTRE FONTI:

- Giovanna D'Amico, I siciliani deportati nei campi di concentramento e di sterminio nazisti 1943-1945, Sellerio, Palermo, 2006, p. 261

Rif: DEPORTATO POLITICO-2018



Informativa sui Cookie | Cookie Policy