BACK
INTERNATO A BOLZANO

BALESTRI ADOLFO

Nato il 2 giugno 1925 a Castelfranco Emilia (BO)
Residente a Castelfranco Emilia (MO)
Arrestato il 29 gennaio 1945 a Castelfranco Emilia (MO)
Luoghi di detenzione: carcere di Bologna, Verona
Internato a Bolzano
È sopravvissuto
nessun numero assegnato

Balestri Adolfo, nato il 2 giugno 1925 a Castelfranco Emilia (BO), quando questo comune era ancora sotto la provincia di Bologna, prima di passare a quella di Modena dopo il 1929; lì residente.

È arrestato nel gennaio 1945 a Castelfranco Emilia (MO), nel corso di un vasto rastrellamento che porterà all’incarcerazione e alla successiva esecuzione, nei pressi della Stazione di San Ruffillo a Bologna, di numerosi partigiani modenesi.

Il 29 gennaio entra nel carcere di San Giovanni in Monte con la matricola 13086, a disposizione del comando della Sipo-SD.

È prelevato il 28 febbraio 1945 insieme ad un centinaio di detenuti per essere trasferito prima alle carceri tedesche di Verona (dove alcuni nel corso di un bombardamento riusciranno a fuggire), poi al campo di concentramento di Bolzano-Gries.

Qui riceve la matricola 10512 ed è assegnato al blocco E.

Liberato nei primi giorni del maggio 1945.


FONTI PRINCIPALI:

- Registri matricola del carcere di San Giovanni in Monte

- Venegoni, Uomini, donne e bambini nel Lager di Bolzano

ALTRE FONTI:

- Andrea Ferrari, Paolo Nannetti, L’eccidio di San Ruffillo. Repressione nazifascista a Bologna nell’inverno 1944-45, Bologna 1988

Rif: INTERNATO A BOLZANO-2331



Informativa sui Cookie | Cookie Policy